Quotidiano on line del III Municipio di Roma
Montesacro/Valli – Espero – Talenti – Tufello – Cinquina – Settebagni – Fidene
C. Giubileo – Colle e Nuovo Salario – Serpentara – Bufalotta – Porta di Roma 

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

SFOGLIALO ORA

MONTESACRO, TOUR NEL DEGRADO

Vi accompagniamo in una visita guidata nel territorio del terzo municipio dove regna l’abbandono e la fatiscenza. Prima puntata da Città Giardino a Talenti.

Giulia de Cataldo e Davide Moroli

Mentre la politica locale guidata dal presidente Marchionne continua a rilanciare la fastidiosa cantilena del faremo, faremo., proprio dal palazzo storico di Piazza Sempione, sede istituzionale, parte il nostro percorso   all’interno dei nostri quartieri per farvi toccare con mano un panorama squallido da terzo mondo.  Lasciamo il Consiglio nella sua aula a discutere del nulla, fra agguati politici e sedute andate a vuoto che testimoniano che la politica serve solo a chi la pratica mentre chi dovrebbe fruirne è inconsapevole suo strumento. Si parte dunque, magari in bici per giustificare le ciclopedonali del socialmente corretto, ma dall’impatto mangiaparcheggi e ristringimenti stradali a beneficio di qualche cicloamatore solitario. Subito girando verso la Nomentana il palazzo storico dell’architetto Giovannone viene “onorato” dallo stato di desolante abbandono dell’antico teatro Aniene, abbandonato da anni al suo destino senza alcun contatto istituzionale con la proprietà (che lo ha messo in vendita ) e volto alla sua rinascita. Più avanti c’è il ponte Nomentano storico punto d’incontro nell’800 fra il Papa e Carlo Magno, avvenimento degnamente rievocato in costume dall’associazione Carro dei Comici. Vista la rilevanza della struttura bimillenaria, ci sarebbe aspettati un’isola pedonale intorno al ponte, chiusa a qualsiasi traffico e accessibile solo attraverso visite guidate. Niente di tutto questo. L’antica via Nomentana a pochi metri dal Ponte, dove nel parco attiguo si può ammirare l’ antico mausoleo, è stata marchiata dalle strisce gialle dell’ennesima ciclabile per entrare dentro l’area verde attigua quando per pochi metri basterebbe spingerla a mano. Ancora qualche centinaia di metri e scendendo in via Monte Nevoso ai bordi di Città Giardino, s’incontra il parco della Valle dell’Aniene, oggetto di cura e passeggiate verdi dai residenti di tutte l’età. Qui la minaccia è grave: area destinata dal Comune a privati per coltivazioni. Il Municipio che fa? Nicchia a tal punto che si divide sulla questione anche all’interno dello stesso partito che lo governa. Lasciamo Città Giardino e saliamo verso viale Adriatico dove accanto alla Posta centrale si erge il maestoso complesso marmoreo dell’ex Gil di memoria mussoliniana e che il Municipio, da poco affidatario della struttura, ha praticamente regalato ad un’associazione privata. All’interno dell’ampio spazio fa tenerezza la piscina scoperta fatiscente e abbandonata da decenni, con quella coperta, anch’essa nelle stesse condizioni. E il “faremo, ricostruiremo” della precedente Regione Lazio viene perpetuato dal Municipio ora nuovo proprietario. Ma le rane nell’acquitrino della piscina possono nuotare tranquille ancora per molto. Una capatina a Talenti. Da queste parti i residenti diventano matti. Un puzzle inestricabile di sensi unici senza parcheggi e dal traffico a mille, rendono la zona quasi inaccessibile tanto che il valore degli appartamenti scende inesorabilmente. Occorre dare respiro alla zona con un robusto intervento per una migliore viabilità, ma chi ci pensa? Torniamo ripercorrendo viale Jonio che qualche anno fa, per una spaventosa rottura all’impianto idrico, si era trasformata in un impetuoso torrente. All’incrocio con via Bandello, c’era il Campo sportivo del Virtus Vigne Nuove. Sfrattata la società di calcio dall’INPS 6 anni fa, forse per uso immobiliare, ora l’area in disgrazia è buona solo a coltivare pomodori. Saliamo infine verso il Tufello, ma la salita per arrivarci con la bici è dura. Allora, concluso il primo tratto del tour, col fiatone vi diamo appuntamento al prossimo giro nel numero di marzo dove entreremo nel cuore popolare del Municipio.  

Riccardo De Cataldo

Non possiamo certo astenerci di consigliare a tutti gli studenti di fare una visita all'Università...

leggi tutto

IL QUARTIERE è ANCHE TUO

VUOI DIVENTARE GIORNALISTA?

Se desideri collaborare con “La Quarta Online”, inviaci il tuo curriculum, saremmo ben lieti di risponderti quanto prima.